Gli ibuk di Zandegù

8 Dic

Uno me l’ha regalato l’autrice (Annamaria Anelli), uno l’ho comprato (quello di Roberto Pasini) e un altro me lo ha mandato la casa editrice (quello di Francesca Marano). Fatto sta che negli ultimi tempi ho divorato ben tre ebook di Zandegù, casa editrice torinese che conoscevo ma di cui non avevo mai letto nulla.

Nessuno dei tre temi – scrivere email efficaci, costruire un’identità visiva, farsi un sito da freelance – mi trovava completamente digiuna, eppure da tutti e tre ho imparato e messo a punto parecchie cosette che in questo periodo di riflessioni e ripensamenti mi sono tornate utili. Li leggi in un paio d’ore – e di questi tempi non è male –, ma ti lasciano una scia di idee e spunti che continuano a lavorarti dentro e sui quali ritorni.

La linea editoriale è chiara e tutti e tre gli autori la seguono con precisione millimetrica: idee da mettere in pratica con facilità, che rispondono alle domande di base che ciascuno di noi si fa, utili per far da soli o per chiedere ad altri con consapevolezza e attenzione. Più due ingredienti che io apprezzo in qualsiasi libro che ti vuole insegnare a fare: tanti esempi e tutti ben scelti (sì, molti di più che in libroni con il doppio delle pagine e il doppio del prezzo), un tono di voce amichevole e diretto che si traduce in credibilità e piacevolezza, come se l’autore fosse lì a parlarti. Così è stato per la pacatezza arguta di Annamaria e l’understatement leggero ed elegante di Roberto, che ho riconosciuto fin dalle prime battute. Francesca invece non la conosco personalmente, ma ora è come se la conoscessi e probabilmente sentendola parlare riconoscerei subito la sua sorridente praticità.

Evviva la leggerezza intelligente degli ebook di Zandegù, abbasso la presunzione delle “guide definitive”!

PS Grazie all’ABC di Francesca Marano ho scoperto il bellissimo blog C+B, che pure conoscevo di striscio e che invece ora mi sono messa a studiare come si deve.

4 Risposte to “Gli ibuk di Zandegù”

  1. Cristina (@Ciccarelli1973) 9 dicembre 2016 a 8:51 am #

    evviva la leggerezza intelligente che è sinonimo di credibilità astuzia e nel contempo la presunzione che è sinonimo di grande mediocrità

  2. Anonimo 9 dicembre 2016 a 10:54 am #

    Grazie come sempre, cara Luisa, per i tuoi generosi suggerimenti. Ho già visitato il blog C+B, ricco e ben strutturato.
    Concordo sul fatto che spesso la voluminosità dei testi è inversamente proporzionale alla loro utilità.
    Saluti a tutti

    Marinella

  3. Noemi Gallo (@Nannerel) 10 dicembre 2016 a 3:43 pm #

    Mi segno i titoli perché ho proprio bisogno di testi “leggeri” e concreti: le guide definitive hanno stancato!

  4. Komorebi 11 dicembre 2016 a 11:46 am #

    Grazie per queste segnalazioni, mi sono affacciata al loro sito e ho trovato diverse cose che sembrano proprio fare al caso mio. Acquisti fatti sulla fiducia, cosa che mi accade raramente! Saprò dire se le aspettative sono state soddisfatte. Un saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...