Su su, più su… ma dove?

16 Ott

Oggi la parola del giorno Zanichelli in realtà sono quattro: succitato, suddetto, summenzionato, sullodato.
Aggettivi che appartengono al linguaggio burocratico e che ormai tutti i manuali di semplificazione del linguaggio amministrativo consigliano di non usare. Io li ho messi ormai da anni nella mia black list.
Gli aggettivi che ci rimandano in su non sono solo brutti e pesanti, ma compromettono la leggibilità di un testo. Il povero lettore si deve fermare, rileggere e tornare su alla ricerca del succitato. Intanto ha perso il filo e deve tornare in giù a ricucire. Meglio, molto meglio una sana ripetizione.
Se poi il testo che “succita” si legge sullo schermo, dove se ne vede solo una porzione alla volta, la ricerca del lettore è ancora più faticosa e non è affatto detto che decida di portarla avanti. Più facile che la molli lì.

5 Risposte to “Su su, più su… ma dove?”

  1. SpeakerMuto 16 ottobre 2011 a 12:41 pm #

    "Se poi il testo che "succita" si legge sullo schermo…"

    Allora stiamo in una botte di ferro: nella Pubblica Amministrazione, chi deve leggere questo tipo di documenti non usa il PC ma fa tutto con carta e penna.

  2. ardovig 18 ottobre 2011 a 9:56 am #

    "Chi troppo in alto sale…" memorie di scuoia.

  3. ardovig 19 ottobre 2011 a 8:07 am #

    Possiedo uno Zingarelli un po' datato ma non sento la necessità di acquistarne uno all'anno, anche perché gli aggiornamenti contengono, non solo ma anche, neologismi, slang e parole politiche che durano meno di una legislatura (celodurismo docet).

    Con la parola di oggi "anti-velo" la rubrica inaugura la serie degli ant-qualcosa!?

Trackbacks/Pingbacks

  1. Ma lo stesso non è lo stesso! | Il blog del mestiere di scrivere - 6 febbraio 2014

    […] La legge della vicinanza Con le stesse parole, ti indico la strada Su su, più su… ma dove? […]

  2. La lettura è una corsa. E un’arte divinatoria. | Il blog del mestiere di scrivere - 11 settembre 2016

    […] è troppo lontana, la mente deve tornare indietro. Ecco perché non si devono usare termini come summenzionato o già citato: la mente deve tornare indietro. Ecco perché è bene sorvegliare le negazioni: la […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...