scegli cosa leggere tra quasi 2.000 post

scegli per tema

segui il filo di un tag

Abby Covert aggettivi Alphonse Mucha Amos Oz Annamaria Testa appunti architettura dell'informazione ascolto aziendalese Bice Mortara Garavelli black list blog Bruno Munari burocratese Caravaggio carta vs schermo chiarezza comunicazione comunicazione politica consapevolezza conversevolezza copywriting creatività Dan Pink Daniel Kahneman diario Diego Velázquez disconnessione don milani dueparole ebook Economist editing editoria Edward Tufte Elias Canetti email facebook Federico Badaloni fotografia Garr Reynolds George Orwell Gerry McGovern Giacomo Mason Gianni Berengo Gardin Gianni Rodari Giorgio De Chirico Giorgione giornalismo Giotto Giovanni Bellini grammatica guerrilla marketing Guy Kawasaki incipit inglese intranet Isabel Allende ispirazioni Italo Calvino Jakob Nielsen Jhumpa Lahiri John Maeda Jonathan Franzen leggibilità lessico lettura liste longform Luca Serianni Luca Sofri maiuscole manuali mappe mentali Marcela Serrano maria emanuela piemontese Mario Calabresi Mario Garcia marketing Martin Lindstrom Martin Luther King Maryanne Wolf Massimo Mantellini mobile momenti mostre musei Nancy Duarte Neil MacGregor netiquette neuromarketing Patrizia Cavalli Paul Auster piramide rovesciata poesia powerpoint precisione preposizioni presentazioni public speaking punteggiatura retorica revisione Riccardo Falcinelli ricordi ripetizione ritmo Roberto Cotroneo Roy Peter Clark scuola semplificazione Seo Seth Godin silenzio sintassi sintesi speech writing Steven Krug Steven Pinker stile storie storytelling tagline TED terremoto Tim Berners-Lee tips titoli Tiziano Vecellio tono di voce traduzione usabilità visual design web writing yoga

risali negli anni

Anno: 2005
30 dicembre 2005

Il mestiere del traduttore 2 e i veri podcastDopo la bellissima prima serie di trasmissioni che Radio3 ha dedicato in aprile ai traduttori letterari, Il mestiere del traduttore, una specie di follia, scopro ora che è appena andata in onda la seconda serie, tutta da ascoltare. Racconti bellissimi di quel corpo a corpo quotidiano che i traduttori intraprendono con le parole di autori come Freud, Conrad, McEwan, Auster.Racconti che mi piacerebbe portare con me, ma che non possono essere scaricati. […]

continua a leggere
30 dicembre 2005

Suono di campanelle, suono di stampelleChissà cosa oggi ha spinto il titolista dell’edizione online di Repubblica a ricorrere a una lingua sorella, eppure così lontana (difficile che i nostri giornalisti ormai azzecchino anche una pur facile pronuncia), come il francese. Ma il francese, si sa, è lingua romantica, da chansonnier, e per dare notizia di un uomo morto di freddo nel cuore della notte sarà sembrata molto adatta ed elegante. Più del dilagante e asettico homeless, più del semplice senzatetto, […]

continua a leggere
5 dicembre 2005

200, 400, 900 Credo che il numero 200 della rivista Poesia non ce lo dobbiamo proprio perdere.

continua a leggere
5 dicembre 2005

Novelle d’ordinario amore.Che succede quando una seria studiosa di comunicazione, docente universitaria, viene presa da un irrefrenabile desiderio di narrare storie? E’ una curiosità che qualche anno fa ho potuto soddisfare leggendo un bellissimo libro di racconti di Annamaria Testa: Leggere e amare – leggetelo come volete -, pubblicato da Feltrinelli. Tanti racconti quante le lettere dell’alfabeto, tutti dagli stili diversissimi, dalla storia romantica alla fantascienza. Oggi ho scoperto le Novelle d’Ordinario Amore di Giovanna Cosenza, allieva di Umberto Eco, docente all’Università […]

continua a leggere
3 dicembre 2005

Un taccuino di felicità. "Amavo ogni cosa nel mondo. E non avevo che il mio bianco taccuino sotto il sole." Sandro Penna, Tutte le poesie Dalla Solferina Letteraria, l’agenda 2006 del Corriere della Sera, talmente bella e raffinata che non oserò mai scriverci una parola sopra.

continua a leggere
3 dicembre 2005

The human side of the copy.Non segnalo mai post di siti o link che sono già sull’indice di destra di questo blog.Oggi faccio un’eccezione per Francesca Benvenuto che sul suo Cosa fai? Copy! sta pubblicando una serie di interviste molto lunghe e interessanti a scrittori e copywriter, che raccontano se stessi e il proprio lavoro. L’ultima è a Marco Fossati, autore di Creative Classics, un blog che è una perla di intelligenza e understatement.

continua a leggere
3 dicembre 2005

Science in the web age.Il web e la comunicazione della scienza: nel suo numero di dicembre ne parla Nature.Tra blog, wiki, biblioteche digitali, motori di ricerca ed ebook.Anche in pdf. Scaricate prima che finiscano nell’archivio a pagamento.

continua a leggere
3 dicembre 2005

Ancora sull’eye tracking. Made in Milan.In buona fede e perfetta ignoranza, consideravo l’eye tracking una raffinatissima metodologia i cui esperti stanno solo dall’altra parte dell’oceano.Scopro che non è così: SRLabs è una società italianissima che studia e segue i movimenti dei nostri occhi quando siamo davanti allo schermo di un computer.Sul suo sito, potete approfondire il tema, nonché scoprire che l’eye tracking non serve solo a catturare navigatori impazienti e distratti, costringerli a leggere, cliccare e comprare, ma anche a dare […]

continua a leggere
3 dicembre 2005

Parole-cose. Un paio di settimane fa la rubrica di Gian Luigi Beccaria Parole in corso sul Tuttolibri della Stampa era dedicato alle parole che contengono in sé la loro spiegazione e la loro storia: >> Adamo, l’uomo, il genere umano in ebraico >> Eva, dal sumero Ama o Eme, cioè madre >> Afrodite, dal greco afrós, schiuma >> il francese chauve-souris, pipistrello, letteralmente "sorcio calvo" >> l’inglese book e il tedesco Buch, dal sostantivo germanico che significava "faggio", il legno […]

continua a leggere
3 dicembre 2005

Italiano istituzionale a Bruxelles.Il professor Michele Cortelazzo, curatore del libro Il Comune scrive chiaro mi segnala l’incontro Rete di eccellenza dell’italiano istituzionale che si è tenuto dieci giorni fa a Bruxelles, promosso dal Dipartimento italiano della Direzione generale della traduzione della Commissione europea.Programma e obiettivi di grande interesse, e sintesi degli interventi tra breve in rete.

continua a leggere
25 novembre 2005

Seguimi con gli occhi.La più famosa ricerca di eyetracking, cioè lo studio del "comportamento visuale" dei navigatori sul web, è quella del Poynter Institute. Essenziale per capire come scrivere e organizzare le pagine web.Ora esce un altro studio, effettuato sui media spagnoli: Eyetracking Media España.Rispetto alla ricerca americana, è orientato di più sull’impatto della pubblicità in rete e analizza i diversi comportamenti di uomini e donne.I primi vagano con lo sguardo a zig zag, le altre sono più ordinate e […]

continua a leggere
25 novembre 2005

E’ gradito l’abito lungo.In questi giorni si è molto scritto sui giornali su sms e scrittura, sms e giovani, sms e letteratura.Io gli sms li amo e li uso proprio per quel loro essere uno strumento di comunicazione non assimilabile a nessun altro. Funzionale e poetico insieme. Puoi mandare un ok ferma sul motorino al semaforo o lanciare pensieri e sussurri a qualsiasi ora del giorno e della notte. Messaggi che inevitabilmente ne chiamano e ne invitano altri.Io non uso […]

continua a leggere
25 novembre 2005

Intelligenza editoriale.Sullo spinoso rapporto tra PR e giornalisti, una nuova iniziativa arriva da Londra: Editorial Intelligence, magazine scaricabile online. Per ora. Affrettatevi.

continua a leggere
25 novembre 2005

Tranquillità.Sono una blogger tranquilla, ma mi è capitato di pormi delle domande rispetto alla mia libertà di espressione su queste pagine. A molte risponde un bel libretto in pdf di 14 pagine in francese: Je blogue tranquille.I temi: la responsabilità sui commenti di terzi, l’uso di immagini di altre persone, la proprietà intellettuale, bloggare dal posto di lavoro, i blog e i minori.

continua a leggere
25 novembre 2005

Stregata dalle immagini.Da giorni navigo tra le immagini e rifletto sul rapporto tra parole e immagini in rete.Tre link, tra i miei tanti bookmark: Artmagick, sito inglese dedicato al simbolismo e ai preraffaelliti, "pura intossicazione visuale" come recita il sottotitolo: un felicissimo incontro tra immagini, informazioni e parola poetica, con un imperdibile repertorio di cartoline da inviare Imagobox, in italiano e in inglese una scatola piena di sorprese: immagini dei grandi pittori del passato aggregabili per tema attraverso un motore […]

continua a leggere
16 novembre 2005

Una PA sempre più chiara.Sarebbe bello se molte aziende facessero quel lavoro di analisi e riscrittura dei propri testi che con pazienza e passione stanno facendo molte amministrazioni, grandi e piccole.Una grande, la Provincia di Genova, ha appena pubblicato un bloc notes per i propri dipendenti che è un gioiellino di utilità e leggerezza. E’ un blocco, dal titolo Chiariamoci!, che alterna in una trentina di pagine indicazioni di buona scrittura, un mini vocabolario della lingua italiana, consigli di impaginazione […]

continua a leggere
11 novembre 2005

Quanto fa due chili di testi?I testi per il web non si fatturano né a carattere, né a pagina, né "a chilo", come spiega Jean Marc Hardy di Redaction.be nel suo ultimo articolo.Se brevità, limpidezza e semplicità – quelle vere – sono un punto di arrivo e i testi vanno smussati, limati e cesellati a lungo perché prendano la loro forma definitiva, allora il pagamento "a quantità" è una vera aberrazione, che non conviene a nessuno.Non solo: i messaggi di […]

continua a leggere
3 novembre 2005

Le aziende raccontano. "I mercati sono conversazioni". I matti del Cluetrain lo dicevano sette anni fa, e le aziende cominciano a capirlo molto bene.Naturalmente non tutti i discorsi in rete sono interessanti, tantomeno quelli su temi trendissimi quali l’etica, la responsabilità e l’impegno sociale.I bilanci sociali per esempio, sono noiosi e spesso vanagloriosi.Parlare d’altro è molto meglio.Anche Benetton, come da tempo illycaffé con il suo Illywords, ha deciso di parlare d’altro.Oggi in posta ho ricevuto il primo numero della newsletter di […]

continua a leggere
30 ottobre 2005

Test.Siccome il vero "esperto" citato da McGovern era Nielsen, sono andata a dare un’occhiata ai suoi ultimi interventi.L’articolo sulla usabilità dei blog mi serve per fare un test del mio.Questi i problemi rilevati dal guru: Niente bio dell’autore.In effetti su questo blog non c’è, ma siccome fa parte del sito, penso che chi è interessato a sapere chi sono si fa più volentieri un giretto di scoperta piuttosto che essere subito aggredito da un "chi sono" o "bio". Niente foto […]

continua a leggere
30 ottobre 2005

Sregolatezze."People like experts because people like clear answers and rules."Ho appena letto la prima frase della newsletter di Gerry McGovern sui contenuti per il web, arrivata or ora, e ho appena fatto un salto sulla sedia."La gente ama gli esperti, perché ama avere regole e risposte chiare."E pensare che io sono reduce da due giorni d’aula in cui non ho fatto altro che evitare di pronunciare la parola "regola".Non ce l’ho con le regole in sé, ci mancherebbe altro. Tantomeno con […]

continua a leggere