Ultime e felici sforbiciate

30 apr

Impelagata nel più impegnativo autoediting della mia vita, godo i frutti di aver messo il testo nel cassetto per tre mesi – il minimo suggerito da Zadie Smith.
Non c’è solo il vantaggio di attivare la propria via dorsale e leggere come se fosse la prima volta. C’è il distacco emotivo: quello che ti fa dimenticare tutta la fatica che ci hai messo, e ti permette di distaccarti con leggerezza e senza alcun rimpianto da parole, periodi, interi periodi.
Sforbici sforbici, e vedi il testo riprendere quota.

3 Risposte to “Ultime e felici sforbiciate”

  1. Tales Teller 30 aprile 2012 at 7:28 pm #

    Minimo tre mesi dalla fine della stesura alla rilettura per l’editing?
    Interessante.

    • Fleur 13 febbraio 2013 at 12:25 pm #

      Thinking like that is really iprsmesive

  2. Elisabetta Volpe 8 maggio 2012 at 1:48 pm #

    Non vedo l’ora di leggerlo, questo tuo nuovo libro :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.228 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: