Archivio | 9:25 am

Saper scrivere bene, fine della storia

1 giu

Sai cosa non sa fare la maggioranza delle persone che si definiscono Social Media Expert? NON SANNO SCRIVERE. Il numero di “esperti” che non sa scrivere una semplice frase è imbarazzante. Indovina: se hai a disposizione circa 3 secondi per mandare un messaggio ad un nuovo cliente, cosa utilizzi?

Non i follower su Twitter. Non i fan su Facebook. Non i check-in su Foursquare. NO. Quello che serve è saper SCRIVERE BENE, fine della storia. Saper scrivere bene significa essere concisi, ed essere concisi è marketing. Vuoi avere la garanzia di perdermi come cliente, per sempre? Fai un errore di grammatica in qualsiasi tua comunicazione esterna.

È solo un passaggio dell'ultimo post del Tagliaerbe, Perché NON assumere un Social Media Expert, che vale davvero la pena di leggere per intero.

Di poche parole, ma molto social

1 giu



Quale sta bene nel tuo portafoglio?
Qual è il tuo tipo?
chiede FRANK, il nuovo brand dedicato ai giovani di OCBC, il maggior gruppo bancario di Singapore.
E si vede quanto stia cambiando la comunicazione online delle banche, che il nostro Che Banca! in confronto quasi quasi sembra antiquato.
La domanda si riferisce alle carte di debito e ai giovani potenziali clienti se ne propongono ben 100 diverse (100 nel look e nel nome, ovviamente, non nella sostanza).
FRANK sta per "Frankly speaking": semplicità, trasparenza, sincerità.
Valori trasmessi con tante immagini e pochissimo testo, un vero e proprio testo-cornice.
La cosa interessante è che mentre i siti delle banche diventano leggerissimi e la classica documentazione per il cliente sempre più visiva e "conversational", riprendono quota sia i luoghi fisici sia il contatto diretto con il cliente. Ma in versione più che mai social: provate ad affacciarvi al negozio di FRANK a Singapore o all'Ing Direct Café di Toronto.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 900 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: